Divisione ECM

All’interno della rete Dot Academy è presente un Partner dedicato al servizio di Accreditamento ECM, il cui campo d’azione è quello sanitario e, più specificatamente, la formazione ECM nel contesto del progetto di formazione.

Dot Academy dispone quindi delle risorse necessarie all’erogazione di corsi per tutte le professioni sanitarie con metodologia Residenziale, Formazione a Distanza e Formazione Blended. Dot Academy, tramite il proprio Partner, dialoga con diverse tipologie di figure professionali, soddisfacendo le necessità formative di Farmacisti Territoriali ed Ospedalieri, Medici (medicina generale e specialistica), Psicologi, Infermieri Professionali, Ostetriche, Fisioterapisti, Terapisti della neuro riabilitazione, Biologi.

Focalizzandosi su un approccio multidisciplinare alla formazione, Dot Academy riesce ad erogare corsi ed interventi formativi dedicati a tutte le figure professionali previste dal sistema ECM. La metodologia didattica utilizzata dal Provider della rete Dot Academy si basa sui tre metodi indicati dal programma ECM:

  • FORMAZIONE RESIDENZIALE
  • FORMAZIONE A DISTANZA
  • FORMAZIONE BLENDED

Nell’ambito della formazione residenziale, vengono utilizzate vari tipi di metodologie didattiche suggerite dalle linee guida della formazione in soggetti adulti e nello specifico:

  • Formazione frontale di tipo semplice con interazione d’aula
  • Lavoro in gruppi distinti con produzione, presentazione di materiale e successivo feedback d’aula.
  • Role Playing
  • Sedute di corso in Problem Based Learning, secondo le linee guida dell’Università di Maastricht, riportate dall’Istituto Superiore di Sanità.

Tutti i corsi si avvalgono di un Comitato Scientifico specifico e di docenti altamente qualificati nella materia oggetto del corso. Le informazioni esposte vengono elaborate sulla base delle linee guida dell’EBM (Evidences Based Medicine) ossia sulla base di lavori o pubblicazioni citate e consultabili. Tutto questo in linea con il protocollo di revisione del sistema ECM approvato dalla Conferenza Stato Regioni nella seduta 5 novembre 2009.